Cresce la spesa per i “bambini” e tutti vanno al CINEMA